data scientist

Data Scientist, la professione del futuro

Riprendiamo l’articolo pubblicato da Jobyourlife, giovane società specializzata nel recruiting per le aziende attraverso il networking dei professionisti.

Ancora una volta viene messa in risalto la richiesta di professionalità di alto livello indirizzate all’analisi ma soprattutto alla valorizzazione dei dati, attraverso un approccio interdisciplinare.

Noi di SmartLab crediamo fortemente nella fusione di diverse competenza e professionalità e proprio per questo amiamo definirci “Data scientist”, una squadra di diverse competenze che unite permettono di soddisfare le esigenze oggi presenti nel mercato e raccontate nell’articolo che vi segnaliamo.

“Il Data Scientist è il lavoro più sexy del XXI secolo”

Hal Varian, economista statunitense specializzato in microeconomia e chief Economist di Google, definisce così il lavoro del Data Scientist figura che, secondo le ultime ricerche, sarà una tra le più richieste dalle aziende pubbliche e private.

Quella dello scienziato dei dati è una vera e propria ascesa, partita negli Stati Uniti da ormai dieci anni, ora sta coinvolgendo anche l’Europa. Con competenze trasversali in statistica, matematica e informatica, la figura del Data Scientist è esplosa negli ultimi tre anni Oltreoceano con l’80% delle offerte di lavoro che rimane insoddisfatta per mancanza di personale. Una domanda che supera l’offerta e che pone lo scienziato dei dati come vera e propria professione del futuro. Anche l’Italia ha registrato numerose richieste di addetti all’estrazione di dati ed in grado di elaborare vere e proprie strategie per le aziende, in tre anni il numero dei Data Scientist è cresciuto del 20% e i maggiori reclutatori sono multinazionali come Microsoft, Facebook, GSK, Booz Allen Hamilton, Apple, GE, IBM e e Teradata.

Ma cosa fa un data scientist nello specifico? L’utilizzo di dati e cifre ha avuto negli ultimi decenni un’evoluzione imponente. La digitalizzazione e il massiccio utilizzo di internet e dei relativi social network ha reso necessario analizzare una maggiore quantità di dati per acquisire vantaggi competitivi e portare benefici alla propria azienda. Il Data scientist si occupa di analizzare, contestualizzare e presentare in maniera efficace ciò che esplicitano i suddetti dati per elaborare previsioni su eventuali andamenti, valutare strategie nuove e supportare chi ha nell’azienda potere decisionale. Con le sue capacità è una delle figure più importanti nel mondo aziendale e il suo lavoro può permettere anche di creare nuovi modelli di business. Il lavoro di un Data Scientist si sviluppa in quattro fasi: estrazione dati, valutazione della loro qualità, creazione di un modello ed interrogazione dei dati per il test di validità.

Deve conoscere le basi dei modelli di dati, conoscere elementi di statistica e matematica, avere capacità di comunicazione ma anche curiosità, creatività e predisposizione al problem solving. Da un punto di vista universitario le lauree triennali sono insufficienti, mentre tra le lauree magistrali solo quella in statistica si avvicina garantendo una formazione idonea. In Italia sono stati attivati però corsi specifici a Bologna, Milano, Roma, Pisa e Venezia, master post laurea nati con la collaborazione di aziende prestigiose.

ShareShare on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *